G. Bolacchi, G. Sabattini, Artigianato e sviluppo economico, La politica artigiana in Sardegna, Franco Angeli, Milano, 1984

Molti problemi dell’artigianato dipendono da una carenza di analisi circa il suo ruolo effettivo ruolo con riferimento allo sviluppo economico. Nelle teorie sullo sviluppo, e soprattutto nelle politiche di sviluppo, l’artigianato non compare come variabile attiva, ma piuttosto come parametro, indicativo spesso di una situazione di arretratezza economica e sociale; questa prospettiva ha pesato in modo negativo, determinandone non solo la considerazione residuale in sede di elaborazione di piani di intervento, ma anche una sua espansione per molti versi disordinata e anomala che è valsa a caratterizzare il comparto in termini di notevole eterogeneità tra i vari rami di attività che lo compongono.

Le analisi svolte nel presente rapporto mostra come la figura dell’artigiano presenti aspetti di transizione connessi alle profonde modificazioni che lo sviluppo tecnologico sta determinando nella combinazione produttiva di grande, media e piccola dimensione. Mentre l’artigianato tradizionale (artigianato artistico e artigianato usuale, che realizza prodotti che incorporano un basso livello tecnologico) è caratterizzato da una funzione di produzione stazionaria, la quale coesiste con una elevata dinamicità del fattore lavoro, un terzo segmento dell’artigianato, che potrebbe esse definito di transizione, è caratterizzato da una funzione di produzione stazionaria, ma dovrà necessariamente utilizzare tecnologie dinamiche se vorrà permanere sul mercato. L’attivazione di una politica regionale programmata nei confronti dell’artigianato deve prevedere una molteplicità di funzioni e l’utilizzo di una logica operativa di tipo progettuale per la gestione degli interventi pubblici, tra loro coordinati, che tengano conto dei tipi di artigianato che sono stati isolati.

Autori
G. Bolacchi, G. Sabattini

Titolo

Artigianato e sviluppo economico


Pubblicazione
La politica artigiana in Sardegna. Atti della 2^ conferenza regionale dell’artigianato

Editore
Franco Angeli, Milano

Anno
1984
  1. Premessa
  2. La definizione di impresa artigiana
  3. L’apprendistato
  4. La proposta di legge-quadro sull’artigianato
  5. Tecnologia e impresa artigiana
  6. Gli sviluppi dell’impresa artigiana
  7. La situazione attuale dell’artigianato sardo
  8. Le provvidenze erogate all’artigianato sardo dal 1950 al 1982
  9. Il problema del credito alle attività artigiane
  10. Conclusioni e proposte
error: Protetto © Giulio Bolacchi