G. Bolacchi, G. Sabattini, Zona di produzione franca: una proposta per la Sardegna, Franco Angeli, Milano, 1984

«La zona franca è sempre stata tradizionalmente intesa come un insieme di esenzioni doganali volte ad agevolare il processo di trasferimento dei beni o servizi verso i mercati di utilizzazione o di consumo, mediante l’individuazione di aree geografiche nelle quali realizzare operazioni usuali di manipolazione. Questo concetto di zona franca non è suscettibile di collegamento con lo sviluppo economico, in particolare col passaggio dal sottosviluppo allo sviluppo.

Nel presente volume la zona franca viene considerata come macrovariabile indipendente in funzione della crescita economica in un’area sottosviluppata. Questa esplicazione si fonda sulla costruzione di un nuovo modello di sviluppo delle aree arretrate, valido al di là delle specifiche esigenze che hanno portato ad approfondire queste problematiche con riferimento alla Sardegna.»

(Zona di produzione franca)

Autori
G. Bolacchi, G. Sabattini

Titolo

Zona di produzione franca: una proposta per la Sardegna


Editore
Franco Angeli, Milano

Anno
1984

Presentazione

Parte I  – La zona franca come macrovariabile economica

  1. Gli obiettivi della politica di sviluppo regionale
  2. La produttività dei flussi di capitali esterni
  3. Il parametro della indivisibilità tecnologica
  4. L’antinomia della funzione della tecnica e i sistemi con distribuzione vincolata e non vincolata
  5. L’errore metodologico dei correnti modelli esplicativi del sottosviluppo
  6. Combinazioni produttive a orientamento esogeno e a orientamento endogeno
  7. Verticalizzazione monoproduttiva e verticalizzazione pluriproduttiva
  8. Le combinazioni monoproduttive terminali a orientamento endogeno
  9. Le combinazioni pluriproduttive iniziali a orientamento esogeno
  10. Il flusso di capitali esterni come funzione di produzione
  11. Il flusso di capitali esterni come funzione di ridistribuzione
  12. Il flusso di capitali esterni e il processo di accumulazione endogena
  13. La situazione di dipendenza
  14. Gli strumenti di politica economica realizzati in Sardegna: l’incentivo monetario
  15. L’andamento nel tempo delle principali variabili macroeconomiche in Sardegna
  16. Le ipotesi strutturali sull’economia sarda verificate sulla base delle principali macrovariabili economiche in funzione del tempo
  17. Le correlazioni esistenti tra le principali macrovariabili riferite al sistema economico della Sardegna
  18. L’andamento nel tempo delle principali macrovariabili economiche nel Mezzogiorno e in Italia
  19. Le correlazioni esistenti tra le principali macrovariabili riferite al sistema Mezzogiorno e al sistema Italia
  20. Analisi comparativa delle correlazioni tra reddito, occupazione e investimenti per Sardegna, Mezzogiorno e Italia
  21. Barriere oligopolistiche e localizzazione di combinazioni produttive nell’area sottosviluppata
  22. Le precondizioni dello sviluppo
  23. Un modello esplicativo del sistema economico regionale
  24. La struttura formale di un modello esplicativo concernente un’area sottosviluppata
  25. La struttura formale di un modello esplicativo concernente il passaggio dal sottosviluppo allo sviluppo
  26. Il ruolo delle economie esterne nel passaggio dal sottosviluppo allo sviluppo
  27. La distinzione tra momento localizzativo e momento gestionale con riferimento alle economie esterne reali e monetarie
  28. La distinzione tra economie esterne monetarie dirette ed economie esterne monetarie indirette
  29. Le economie esterne, la verticalizzazione monoproduttiva e il concetto di differenziale di produttività
  30. Formalizzazione del concetto di economie esterne nell’ambito del modello esplicativo concernente il passaggio dal sottosviluppo allo sviluppo
  31. La esplicazione del concetto di zona franca
  32. La condizione di indifferenza nell’attività di investimento tra area sottosviluppata e area sviluppata
  33. Zona franca ed effetto di retroazione sul mercato dell’area concedente
  34. Le relazioni funzionali tra prelievo fiscale e reddito: una ipotesi di esenzione doganale destinata a investimenti aggiuntivi
  35. Zona franca come macrovariabile in funzione dell’accumulazione endogena e zona franca come semplice esenzione fiscale generalizzata
  36. Una ipotesi di esenzione fiscale concernente la produzione destinata a investimenti aggiuntivi
  37. Una ipotesi di evoluzione dell’occupazione in funzione di un investimento aggiuntivo pari a un’esenzione fiscale concernente la produzione
  38. Le implicazioni della zona franca sulle infrastrutture marittime
  39. Le implicazioni della zona franca sui settori non industriali

Parte II – Tavole

Il libro ha vinto il Premio Iglesias nel 1984.

E’ stato recentemente citato in modo analitico nel testo “Porti, retroporti e zone economiche speciali”, Aldo Berlinguer (a cura di), G. Giappichelli Editore, 2016 (ebook), 2018.

Alcuni temi sono stati discussi nel Convegno-dibattito “Punti franchi, porti franchi, zona franca in Sardegna“, Quartu S. Elena, 16 – 17 febbraio 1984. Gli atti del convegno sono stati pubblicati dalla editrice Tea, Cagliari. Intervento di Giulio Bolacchi.

error: Protetto © Giulio Bolacchi