9/13«Il fanciullo è al centro di un complesso processo di stimolazioni che gli provengono dai gruppi coi quali egli interagisce; i flussi di stimolazioni provenienti dai vari gruppi possono essere continui o segmentati, possono avere maggiore o minore forza di incidenza, a seconda che il gruppo venga assunto o meno come gruppo di riferimento. L’elemento temporale e l’elemento della forza dello stimolo sono le due variabili che consentono di individuare la capacità di persuasione dei singoli gruppi nei confronti del fanciullo, cioè il potenziale di incidenza dei singoli gruppi nei confronti dello sviluppo degli atteggiamenti.»

(G. Bolacchi, Problemi concernenti una campagna di promozione sociale contro gli incendi, p. XV)

error: