4/28«La storicità delle motivazioni che hanno orientato il ricercatore e i valori sociali che lo hanno spinto a intraprendere una data ricerca non implica che il discorso scientifico formulato sia soggettivo; al contrario esso è intersoggettivo in quanto è operativizzabile ed esprime proprietà tipiche di classi di fenomeni e non di fenomeni individualizzati. Questa intersoggettività sopravvive per così dire alla cultura nell’ambito della quale il discorso scientifico viene formulato ed i successivi ampliamenti del discorso scientifico non sono il prodotto di nuove scelte effettuate in un nuovo contesto storico implicanti un rifiuto delle scelte precedenti, ma costituiscono invece un ampliamento dell’applicabilità del discorso scientifico a fenomeni che non potevano essere esplicati utilizzando la precedente formulazione più ristretta.»

(G. Bolacchi, Il problema del metodo nella sociologia, p. 8)

error: Protetto © Giulio Bolacchi