37/52«Si è visto che lo studio di una cultura secondo un paradigma dinamico presuppone un modello esplicativo di tipo strutturale. Con riferimento a tale modello, l’analisi dinamica individua le sequenze operative specifiche di una cultura, in una logica di modificazione intertemporale; in modo tale da poter evidenziare, ove esistano, con riferimento alle variabili e ai parametri del modello, anche le corrispondenti modificazioni significative e inoltre le eventuali modificazioni delle funzioni che le collegano, entro intervalli temporali definiti. La modificazione delle funzioni esprime infatti la dinamica evolutiva, così come la modificazione delle variabili indipendenti e dipendenti (e dei parametri), data la funzione che le collega, esprime la dinamica strutturale

(G. Bolacchi, Il sequestro come fatto sociale, p. 113)

error: Protetto © Giulio Bolacchi