7/40«I fatti sociali devono essere definiti con riferimento alle relazioni tra ordinamento giuridico istituzionale e ordinamento sociale; ciò posto occorre tener presente che i due ordinamenti possono essere tra loro compatibili o non esserlo.

In entrambi i casi può darsi che si abbiano gradi differenti di compatibilità (o incompatibilità), i quali determinano la misura della cooperazione (coinvolgimento positivo) o del conflitto (coinvolgimento negativo) esistente tra i due ordinamenti; la compatibilità e l’incompatibilità devono essere ovviamente definiti utilizzando concetti (termini) appartenenti al linguaggio della sociologia scientifica e non concetti del senso comune

(G. Bolacchi, Il sequestro come fatto sociale, p. 30)

error: