8/15«L’impostazione del problema scientifico in termini strutturali elimina la problematica metafisica relativa alla convenzionalità dei postulati. Il significato metodologico che può darsi al concetto di convenzionalità dei postulati è dato dalla possibilità di inserire sempre nuovi postulati nel discorso della scienza. Ma questo fatto non compromette, all’interno di tale discorso, la validità dei postulati già esistenti, i quali vengono solo caratterizzati in termini di maggiore o minore livello di astrazione rispetto ai nuovi.

Da ciò consegue che il discorso scientifico è un discorso aperto, nel senso che i postulati, e più in generale i predicati, che lo compongono non escludono la possibilità di un suo ampliamento, che non altera mai la validità delle strutture preesistenti, ma le inquadra entro contesti esplicativi di più vasta portata.»

(G. Bolacchi, L’analisi scientifica del comportamento di scelta, parte II, p. 12)

error: Protetto © Giulio Bolacchi