14/21«Più esattamente, in un sistema educativo fondato su metodi punitivi che rinforzano comportamenti di memorizzazione, il controllo dell’adeguatezza della trasmissione delle informazioni con riferimento alle capacità del discente non ha alcun significato. In tal modo l’attività del docente diventa un’attività di routine e l’esame anch’esso un controllo di routine sulla memorizzazione.

La funzione sociale del sistema didattico non è più dunque il soddisfacimento di un interesse alla conoscenza ma di un interesse all’acquisizione di prestigio sociale. Il discente partecipa a un rapporto didattico non per apprendere ma per poter acquisire prestigio sociale. L’ottenimento del titolo di studio diventa l’interesse finale del discente perché ad esso la cultura della nostra società associa un certo livello di prestigio sociale.»

(G. Bolacchi, Processo d’apprendimento e strutture ideologiche, p. 46)

error: