20/21«La distinzione tra la funzione didattica connessa al processo di apprendimento dei contenuti culturali e la funzione politica consistente nella determinazione dei contenuti culturali, consente di dare un senso alla contestazione studentesca la quale, mentre appare priva di fondamento nella misura in cui tende a mettere in discussione la ineliminabile asimmetria del rapporto didattico, è perfettamente legittima – nell’ambito di società pluralistiche in cui esistono strutture di tipo corporativo – quando rivendica la partecipazione a una funzione politica in un sistema che vorrebbe essere democratico, cioè pluralistico.»

(G. Bolacchi, Processo d’apprendimento e strutture ideologiche, p. 53)

error: