31/66«È vero, pertanto, che la struttura più o meno complessa di una società è strettamente dipendente dalle specie di situazioni sociali in essa rilevabili; situazioni che, quando siano comuni a un dato insieme di individui, lo qualificano come categoria sociale. Ed è anche vero che i membri delle differenti categorie in media considerano la vita e le sue implicazioni in modo diverso, proprio perché le situazioni sociali condizionano la personalità, in virtù di quella intermediazione degli interessi per cui ogni interesse (e, quindi, anche quelli originati dalle situazioni sociali) si riflette in misura maggiore o minore sull’intero campo disposizionale, cioè sulla totalità degli interessi del soggetto.»

(G. Bolacchi, Teoria delle classi sociali, p. 129)

error: Protetto © Giulio Bolacchi