Posts tagged con ‘coinvolgimento e interrelazione di interessi’

  • Il concetto di “interesse comune e interrelato”

    Con Staff su 23 Maggio 2014
    0

    Come si è detto, l’interesse comune che sta alla base del concetto di “classe” deve essere coscientemente condiviso da tutti i soggetti (nel senso che ciascuno deve non solo conoscere gli interessi degli altri, ma sapere che essi sono conosciuti dagli altri) e può solo essere soddisfatto col comune concorso di tutti costoro.

    Leggi
  • Classe sociale e categoria sociale

    Con Staff su 24 Maggio 2014
    0

    Dopo quanto si è detto, è possibile fornire una esplicazione sufficientemente chiara del termine “classe sociale” utilizzando appunto quelle generalissime e fondamentali nozioni di “campo degli interessi”, “comunità”, “mutualità” e “intermediazione degli interessi”, che sopra abbiamo brevemente riportato.

    Leggi
  • Intermediazione, comunione e mutualità degli interessi negli studi di Perry

    Con Staff su 27 Maggio 2014
    0

    Una esplicazione del concetto di «interesse» si trova formulata negli studi del Perry. “Interesse” è, per Perry, una personale disposizione o attitudine, caratterizzata da un movimento di attrazione o repulsione; ed un qualche oggetto ha valore solo in quanto venga qualificato da un atto di interesse, per cui essere oggetto di interesse significa essere caratterizzato da un certo valore. “Valore” è, pertanto, la specifica relazione tra un qualche interesse e il suo oggetto o anche quella particolare caratteristica di un oggetto consistente nel fatto che, nei suoi confronti, un interesse è direttamente orientato.

    Leggi
  • A new paradigm for the integration of the social sciences (estratto 17)

    Con Staff su 21 Giugno 2014
    0

    «The free rider’s behavior can be generalized in a more abstract perspective within the theory of interests, as an element of the more general set of behaviors realized by the subjects who profit (without any positive involvement) by positive involvement among other subjects’ interests. With reference to the free rider, no cooperation can exist in the sense of immediate (direct)

    Leggi
  • A new paradigm for the integration of the social sciences (estratto 13)

    Con Staff su 21 Giugno 2014
    0

    «One of the most important problems in the field of social studies is how to overcome conflict (negative involvement of interests). In fact, negative involvement expresses a situation of perfect social intertia, since neither of the two subjects is able to carry out autonomously his own operant sequence as the other subject, bringing into action the opposite operant sequence, blocks

    Leggi
  • Processo di apprendimento e strutture ideologiche (estratto 5)

    Con giurosa su 27 Giugno 2014
    0

    «Prescindendo dalla ipotesi dello scambio, risulta possibile individuare una fondamentale interrelazione tra gli interessi del docente e quelli del discente, in particolare una interrelazione congiunta. Il docente infatti nel processo di apprendimento opera trasmettendo opportuni stimoli discriminanti (verbali) al discente cha ha un interesse che possiamo chiamare “ad apprendere” (I1); corrispondentemente il docente ha un interesse che possiamo chiamare “a

    Leggi
  • Teoria delle classi sociali (estratto 47)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «Formuliamo, a tal punto, alcune ulteriori considerazioni sui due momenti dell’azione sociale che abbiamo in precedenza isolato: quello dell’accettazione e l’altro del condizionamento. Abbiamo visto che gli stessi, strutturalmente, a un livello di massima generalità, possono entrambi venir caratterizzati in termini di comunione di interessi fondata sulla interrelazione; mentre sotto una prospettiva che potrebbe dirsi funzionale, appaiono correlati in modo

    Leggi
  • Teoria delle classi sociali (estratto 43)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «Scompare, in tal modo, il dualismo tra “società come conflitto” e “società come integrazione”, dualismo che è stato forse originato da una inesatta caratterizzazione dei due concetti di “internalizzazione” e di “comunione ottenuta tramite la coercizione”; e dal fatto che non è stato visto con sufficiente esattezza l’elemento tipico di queste due posizioni, dato dalla comunione di interessi in termini

    Leggi
  • Teoria delle classi sociali (estratto 30)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «L’esercizio di queste azioni sociali consentirà al soggetto di porre in essere una serie corrispondente di interazioni sociali, e quindi di divenire parte o termine di un insieme di relazioni sociali, in cui i soggetti interagenti si troveranno in situazioni complementari date dal rapporto di accettazione (per cui un soggetto accetta le azioni dell’altro e conforma a esse il proprio

    Leggi
  • Teoria delle classi sociali (estratto 28)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «La impossibilità di soddisfacimento senza il concorso di tutti i membri del gruppo, cioè la necessità di un comportamento immediato da parte di tutti i soggetti al fine del ristabilimento delle singole situazioni di soddisfacimento, determina in ciascun individuo un ulteriore interesse a che tutti gli altri si comportino in modo da soddisfare l’interesse che hanno in comune; e quindi,

    Leggi
  • Teoria delle classi sociali (estratto 23)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «Questa integrazione, che qualifica strutturalmente i gruppi sociali, è la risultante dei due complessi e interdipendenti fattori della comunione di interessi (per cui gli interessi individuali possono avere oggetti comuni) e della interrelazione degli interessi (per cui questi ultimi possono essere oggetto l’uno dell’altro) e costituisce, pertanto, l’elemento fondamentale di coesione di tutti i gruppi sociali. Da ciò consegue che

    Leggi
  • Teoria delle classi sociali (estratto 22)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «Benché tutti gli interessi siano personali in quanto sempre, in principio, riconducibili a un qualche individuo, possono darsi anche interessi sociali, cioè interessi di una persona aventi ad oggetto un interesse o gli interessi di una seconda persona. Ed è appunto questo – per Perry – l’elemento che caratterizza l’interazione al di là della mera intercognizione . I fatti sociali

    Leggi
  • Deviamento potenziale, deviamento attuale e mutamento delle strutture del sistema

    Con Staff su 1 Novembre 2014
    0

    Il soggetto deviante si trova di fronte a due possibili comportamenti: egli può sacrificare il suo interesse non compatibile con gli interessi comuni del sistema, sottoponendosi in tal modo al condizionamento (deviamento potenziale); oppure può soddisfare l’interesse non compatibile con gli interessi comuni del sistema e sacrificare un altro interesse (deviamento attuale).

    Leggi
  • Gli status-ruoli di potere e la non comparabilità delle relazioni di potere

    Con Staff su 2 Novembre 2014
    0

    Con riferimento agli status-ruoli di potere non è invece possibile una caratterizzazione in termini di stratificazione, in quanto i rapporti di potere non sono tra loro comparabili. La mancanza di comparabilità deriva dal fatto che ogni relazione di potere si pone autonomamente tra colui che occupa lo status-ruolo di potere e il soggetto deviante.

    Leggi
  • Gli status-ruoli organizzativi e gli status-ruoli di potere con riferimento alle prospettive della integrazione e del deviamento

    Con Staff su 3 Novembre 2014
    0

    La caratterizzazione dei rapporti sociali in termini di organizzazione si traduce nella individuazione di un insieme di situazioni sociali che definiscono la posizione del soggetto all’interno del gruppo, cioè l’ambito dei comportamenti del soggetto funzionali rispetto al sistema, e quindi compatibili con gli interessi comuni del gruppo necessari al soddisfacimento di questi interessi.

    Leggi
error: