Posts tagged con ‘coinvolgimento e interrelazione di interessi’

  • La caratterizzazione dei gruppi sociali in base alla interrelazione disgiunta

    Con Staff su 4 Novembre 2014
    0

    La prospettiva estrinseca si riferisce alla interrelazione disgiunta tra un gruppo sociale e un soggetto deviante. Essa è pertanto secondaria rispetto alla prospettiva intrinseca, in quanto presuppone l’esistenza di un gruppo sociale fondato sulla interrelazione congiunta degli interessi (prospettiva intrinseca). In tal modo la organizzazione del gruppo sociale viene caratterizzata in termini di potere nei confronti del soggetto deviante.

    Leggi
  • La struttura del potere (estratto 8)

    Con Staff su 4 Novembre 2014
    0

    «Il secondo esempio di impedimento, consistente nell’alterazione dell’ambiente del reagente, resta anch’esso escluso dalla sociologia in quanto può essere assimilato alla violenza fisica. Oppenheim, a questo proposito, fa l’esempio del proprietario che erige una palizzata per impedire a chiunque lo tenti di attraversare la sua proprietà. L’aspetto sociale dell’azione del proprietario che erige una palizzata non è dato, come ritiene

    Leggi
  • La caratterizzazione dei gruppi sociali in base alla interrelazione congiunta

    Con Staff su 5 Novembre 2014
    0

    Sulla base delle considerazioni sopra svolte ogni gruppo sociale può essere visto sotto due prospettive fondamentali: una intrinseca e una estrinseca. La prima è quella della interrelazione congiunta di interessi (interessi comuni positivamente coinvolti) che si traduce in un insieme di azioni di accettazione.

    Leggi
  • La caratterizzazione dei rapporti sociali in termini di potere. Il concetto di deviamento

    Con Staff su 6 Novembre 2014
    0

    La caratterizzazione dei rapporti sociale in termini di azione di condizionamento da parte di un gruppo nei confronti di uno o più soggetti singolarmente presi, presuppone la esistenza di un comportamento deviante, cioè di un mancato adeguamento del comportamento di un soggetto ai valori vigenti entro il gruppo sociale che esercita il potere.

    Leggi
  • La connessione tra interrelazione congiunta e interrelazione disgiunta

    Con Staff su 7 Novembre 2014
    0

    Le due situazioni tipiche che costituiscono i termini della relazione di potere sono date dal condizionamento da un lato e dalla soggezione al condizionamento dall’altro lato. La situazione connessa al condizionamento non può essere ipotizzata come situazione riferita a un soggetto singolo, ma deve essere configurata come un insieme di relazioni di accettazione tra più soggetti aventi un interesse comune all’esercizio del potere.

    Leggi
  • Il concetto di azione di condizionamento quale esplicazione del concetto di potere

    Con Staff su 8 Novembre 2014
    0

    La esplicazione del potere come azione di condizionamento elimina la contraddizione relativa alla considerazione del potere in termini di accettazione del potere, e consente di risolvere il problema del fondamento (o giustificazione) del potere, cioè il problema della legittimazione del potere.

    Leggi
  • La comunione degli interessi. Interrelazione congiunta e interrelazione disgiunta.

    Con Staff su 9 Novembre 2014
    0

    La comunione di interessi si ha quando gli interessi sono diretti verso il medesimo oggetto, cioè quando i soggetti sono disposti a rispondere nello stesso modo a una medesima situazione.
    Dal fatto che gli interessi di due soggetti abbiano il medesimo oggetto consegue che tra gli interessi intercorre una relazione tale che il soddisfacimento dell’interesse di uno dei soggetti implica necessariamente il soddisfacimento dell’interesse dell’altro soggetto, ovvero che il soddisfacimento dell’interesse di uno dei soggetti implica necessariamente il sacrificio dell’interesse dell’altro soggetto.

    Leggi
  • La organizzazione sociale e i principi di legittimità

    Con Staff su 11 Novembre 2014
    0

    L’organizzazione sociale deriva dalla interrelazione congiunta tra gli interessi di due o più soggetti, cioè dal fatto che ciascun soggetto ha un interesse a che l’interesse comune dell’altro soggetto venga soddisfatto.

    Leggi
  • La identificazione delle strutture organizzative con le strutture di potere

    Con Staff su 12 Novembre 2014
    0

    Il presupposto su cui si fonda l’indagine di Ferrero è dato dalla considerazione delle strutture sociali in termini di potere, cioè dalla considerazione del potere come elemento intrinseco al momento organizzativo delle strutture sociali.

    Leggi
  • Osservazioni sul concetto di borghesia (estratto 8)

    Con Staff su 13 Novembre 2014
    0

    «Le idee e i valori dei singoli o di pochi che non siano diventate idee e valori di molti, non hanno mai creato o distrutto le civiltà; e queste ultime, per converso, hanno sempre poggiato su una comunione e interrelazione di interessi e valori, proprio perché qualsiasi gruppo sociale non può non essere qualificato, come tale, da un insieme di

    Leggi
  • Metodologia delle scienze sociali (estratto 62)

    Con giurosa su 3 Dicembre 2014
    0

    «I predicati che caratterizzano la scienza del comportamento e la scienza psicologica, pur essendo entrambi qualificati dal predicato più astratto significato, sono tra loro nettamente distinti e individuano ambiti di significatività logicamente disgiunti. Con riferimento alla scienza prasseologica o scienza della azione, può porsi un’altra fondamentale distinzione tra: (a) azione economica, qualificata dal principio marginalistico; (b) azione sociale, qualificata dalla

    Leggi
  • Metodologia delle scienze sociali (estratto 60)

    Con giurosa su 3 Dicembre 2014
    0

    «Il predicato fondamentale della teoria sociologica che caratterizza l’interazione sociale è dato dalla interrelazione degli interessi, per cui un interesse può avere ad oggetto un altro interesse. La interrelazione implica, necessariamente, la comunione o la concorrenza degli interessi. L’interrelazione congiunta si traduce nell’azione di accettazione, mentre l’interrelazione disgiunta si traduce nell’azione di scambio o nell’azione di condizionamento. Mediante l’accettazione,

    Leggi
  • Il processo di apprendimento nelle strutture sociali di tipo ideologico

    Con Staff su 4 Maggio 2015
    0

    Il processo di apprendimento scolastico implica tre fattori fondamentali: (a) un interesse alla conoscenza (interesse alla soluzione dei problemi) acquisito durante il processo di socializzazione; (b) un insieme di comportamenti strumentali volti al soddisfacimento dell’interesse alla conoscenza, collegati a un insieme di informazioni da apprendere le quali operano come rinforzatori secondari; (c) un insieme di rinforzatori primari positivi collegati all’interesse alla conoscenza, che operano mediante la programmazione dell’insegnamento (consistente in una successione di rinforzamenti primari).

    Leggi
  • La relazione di strumentalità tra gli interessi nel rinforzamento secondario

    Con Staff su 6 Maggio 2015
    0

    Al processo rinforzamento secondario si può far corrispondere una relazione di strumentalità tra due interessi del soggetto. Il meccanismo del rinforzamento secondario spiega il modo in cui nel soggetto sorge un interesse strumentale rispetto a un interesse finale dato.

    Leggi
  • La contestazione delle strutture scolastiche

    Con Staff su 7 Maggio 2015
    0

    Se si ammette che le strutture scolastiche sono caratterizzate, da un lato dall’interesse a insegnare, e quindi a porre in essere un certo tipo di discorso culturale, e dall’altro lato dall’interesse a imparare, e quindi a porre in essere un certo tipo di comportamento acquisitivo di una data cultura, non ha senso una partecipazione degli studenti all’esercizio delle funzioni didattiche. Né tale partecipazione può essere ottenuta mediante l’azione contestativa da parte degli studenti nei confronti dei docenti, in quanto tale contestazione presuppone sempre l’esistenza dello status-ruolo di docente verso il quale appunto la contestazione dovrebbe esser diretta.

    Leggi
error: