Posts tagged con ‘deviamento attuale/potenziale’

  • Il sequestro come fatto sociale (estratto 9)

    Con Staff su 23 Maggio 2014
    0

    «Il deviamento (sia esso un fatto sociale o non lo sia) implica sempre il riferimento a un gruppo più vasto, normalmente istituzionalizzato. Tuttavia la caratterizzazione del deviamento come fatto sociale (deviamento sociale) non si riferisce alla implicita presenza dell’organizzazione istituzionalizzata (che sanziona appunto il deviamento), ma si riferisce all’esistenza nel contesto sociale istituzionalizzato di sub-gruppi più o meno ampi di

    Leggi tutto
  • Il sequestro come fatto sociale (estratto 7)

    Con Staff su 23 Maggio 2014
    0

    «Esistono almeno tre prospettive di riferimento, che possono essere utilizzate per spiegare il sequestro: una prospettiva prescrittiva (fondata sul paradigma valutativo-normativo) di tipo penalistico, la quale considera e analizza il sequestro, dal punto di vista dell’ordinamento giuridico, come elemento di una relazione istituzionalizzata del tipo: se deviamento, allora punizione; una prospettiva esplicativa (fondata sul paradigma scientifico), che considera e analizza

    Leggi tutto
  • Il sequestro come fatto sociale (estratto 6)

    Con Staff su 23 Maggio 2014
    0

    «A parte le situazioni emotive, gli atteggiamenti di insicurezza o di sfiducia, i comportamenti di fuga  o di difesa che il deviamento determina, quest’ultimo può generare o esprimere coinvolgimenti positivi di interessi riferiti a gruppi sociali più o meno vasti. In questi caso il deviamento diventa un fatto sociale. Ogni comportamento deviante compiuto da individui o da gruppi più o

    Leggi tutto
  • Il sequestro come fatto sociale (estratto 5)

    Con Staff su 23 Maggio 2014
    0

    «Se la considerazione dei fatti sociali fosse fondata su una esplicazione scientifica degli stessi, l’intervento statuale dovrebbe essere orientato in termini radicalmente diversi: verso un’eliminazione o modificazione delle cause del deviamento (con opportune politiche di intervento congiunte di tipo socio-culturale ed economico), anziché verso una punizione degli effetti del deviamento.» (G. Bolacchi, Il sequestro come fatto sociale, pp. 11-12)

    Leggi tutto
  • Il sequestro come fatto sociale (estratto 4)

    Con Staff su 23 Maggio 2014
    0

    «Nei sistemi pluralistici le norme potenzialmente incompatibili con quelle istituzionalizzate possono esprimersi sul piano politico, in quanto la dinamica sociale è essa stessa istituzionalizzata e opera nello spazio sociale pre-istituzionale. Quando una cultura sub-statuale potenzialmente deviante varca i confini dello spazio sociale pre-istituzionale per realizzare un deviamento attuale, essa ha un livello di accettazione sociale molto elevato; in tal caso

    Leggi tutto
  • Processo di apprendimento e strutture ideologiche (estratto 10)

    Con Staff su 27 Giugno 2014
    0

    «Nell’ambito delle attuali istituzioni scolastiche, oltre alla normale frustrazione prodotta dal controllo degli esami, i soggetti possono essere sottoposti a frustrazioni permanenti o non facilmente superabili: ciò accade nel caso in cui essi vengano socializzati secondo schemi difformi da quelli istituzionalizzati espressi dalla scuola. In tal caso l’istituzione scolastica, anziché un mezzo per il soddisfacimento degli interessi finali che il

    Leggi tutto
  • Processo di apprendimento e strutture ideologiche (estratto 5)

    Con Staff su 27 Giugno 2014
    0

    «Il deviamento potenziale trova peraltro la possibilità di attuarsi nell’ambito degli status-ruoli istituzionali, mediante una utilizzazione di questi status-ruoli in modo disfunzionale rispetto agli interessi che li caratterizzano. Ciò può avvenire in quanto le funzioni sociali connesse ai singoli status-ruoli presentano normalmente un ambito di discrezionalità, consistente nel fatto che le circostanze in presenza delle quali debbono essere realizzati i

    Leggi tutto
  • Teoria delle classi sociali (estratto 44)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «La situazione che si presenta nel caso di un sistema sociale integrato in termini di potere condizionante è, invece, radicalmente diversa. In questo caso, infatti, nei confronti dell’azione deviante opera non più la dinamica fondata sui due poli dell’adeguamento e della irrilevanza, bensì la dinamica fondata sul movimento pendolare di reintegrazione; un’azione deviante non potrà quindi essere irrilevante, ma dovrà

    Leggi tutto
  • Teoria delle classi sociali (estratto 43)

    Con Staff su 12 Agosto 2014
    0

    «Cominciamo dalla considerazione di un sistema sociale perfettamente integrato in termini di accettazione e postuliamo, nell’ambito di tale sistema, il sorgere di una azione deviante. In base alla logica dell’accettazione il rapporto tra l’azione deviante e il sistema potrà porsi solo in funzione di due alternative, consistenti in un mutamento di tutto il sistema nel senso di una sua adeguazione all’azione

    Leggi tutto
  • Deviamento potenziale, deviamento attuale e mutamento delle strutture del sistema

    Con Staff su 1 Novembre 2014
    0

    Il soggetto deviante si trova di fronte a due possibili comportamenti: egli può sacrificare il suo interesse non compatibile con gli interessi comuni del sistema, sottoponendosi in tal modo al condizionamento (deviamento potenziale); oppure può soddisfare l’interesse non compatibile con gli interessi comuni del sistema e sacrificare un altro interesse (deviamento attuale).

    Leggi tutto
  • Gli status-ruoli di potere e la non comparabilità delle relazioni di potere

    Con Staff su 2 Novembre 2014
    0

    Con riferimento agli status-ruoli di potere non è invece possibile una caratterizzazione in termini di stratificazione, in quanto i rapporti di potere non sono tra loro comparabili. La mancanza di comparabilità deriva dal fatto che ogni relazione di potere si pone autonomamente tra colui che occupa lo status-ruolo di potere e il soggetto deviante.

    Leggi tutto
  • Gli status-ruoli organizzativi e gli status-ruoli di potere con riferimento alle prospettive della integrazione e del deviamento

    Con Staff su 3 Novembre 2014
    0

    La caratterizzazione dei rapporti sociali in termini di organizzazione si traduce nella individuazione di un insieme di situazioni sociali che definiscono la posizione del soggetto all’interno del gruppo, cioè l’ambito dei comportamenti del soggetto funzionali rispetto al sistema, e quindi compatibili con gli interessi comuni del gruppo necessari al soddisfacimento di questi interessi.

    Leggi tutto
  • La caratterizzazione dei gruppi sociali in base alla interrelazione disgiunta

    Con Staff su 4 Novembre 2014
    0

    La prospettiva estrinseca si riferisce alla interrelazione disgiunta tra un gruppo sociale e un soggetto deviante. Essa è pertanto secondaria rispetto alla prospettiva intrinseca, in quanto presuppone l’esistenza di un gruppo sociale fondato sulla interrelazione congiunta degli interessi (prospettiva intrinseca). In tal modo la organizzazione del gruppo sociale viene caratterizzata in termini di potere nei confronti del soggetto deviante.

    Leggi tutto
  • La struttura del potere (estratto 12)

    Con Staff su 4 Novembre 2014
    0

    «La caratterizzazione dei rapporti sociali in termini di azione di condizionamento da parte di un gruppo nei confronti di uno o più soggetti singolarmente presi, presuppone la esistenza di un comportamento deviante, cioè di un mancato adeguamento del comportamento di un soggetto ai valori vigenti entro il gruppo sociale che esercita il potere. In altre parole, il deviamento consiste nel

    Leggi tutto
  • La caratterizzazione dei rapporti sociali in termini di potere. Il concetto di deviamento

    Con Staff su 6 Novembre 2014
    0

    La caratterizzazione dei rapporti sociale in termini di azione di condizionamento da parte di un gruppo nei confronti di uno o più soggetti singolarmente presi, presuppone la esistenza di un comportamento deviante, cioè di un mancato adeguamento del comportamento di un soggetto ai valori vigenti entro il gruppo sociale che esercita il potere.

    Leggi tutto
error: Protetto © Giulio Bolacchi