Posts tagged con ‘prospettive sociologiche’

  • Osservazioni sul concetto di borghesia (estratto 1)

    Con Staff su 13 Novembre 2014
    0

    «Da questi brevi cenni sembra potersi concludere che – per il prof. Capurso – anzitutto non è isolabile con precisione, entro l’odierna società, una classe con contorni netti e definiti la quale possa qualificarsi come borghese, in secondo luogo che tale termine è, oggi, impropriamente adoperato ad indicare una serie di valori in qualche modo connessi con gli svolgimenti storici

    Leggi tutto
  • Il distacco tra la prospettiva metafisica di Parsons e la prospettiva scientifica

    Con Staff su 1 Gennaio 2015
    0

    È interessante, per comprendere meglio il distacco tra la prospettiva metafisica di Parsons e la prospettiva scientifica, riportare quanto dice Mach a proposito del metodo usato da Galileo per provare l’ipotesi secondo cui la velocità cresce proporzionalmente al tempo.

    Leggi tutto
  • Le analisi sociali in termini di equilibrio e di forze

    Con Staff su 3 Gennaio 2015
    0

    Il fatto che, nell’ambito delle scienze sociali, la relazione Rf (x, y; p1, p2, …, pn) possa contenere un riferimento al tempo come variabile indipendente implicita non implica che le leggi sociali possano essere espresse in termini analoghi a quelli della dinamica nella fisica.

    Leggi tutto
  • Critica del metodo della spiegazione condizionale

    Con Staff su 7 Gennaio 2015
    0

    Qual è il significato metodologico delle regole di esperienza? Da un lato, come abbiamo detto, le regole generali di esperienza possono essere esplicate in termini strutturali come leggi generali espresse in termini funzionali, da un altro lato in quanto esse si riferiscono a fatti storici ordinati in senso irreversibile esse devono essere considerate come regole dei divenire e quindi non possono essere espresse in termini funzionali.

    Leggi tutto
  • La spiegazione causale

    Con Staff su 8 Gennaio 2015
    0

    Un altro punto che occorre qui sottolineare è dato dal fatto che l’interpretazione tradizionale della scienza accettata da Weber ha un carattere filosofico. Questa concezione metafisica della scienza implica una considerazione della spiegazione causale con riferimento a un dato fenomeno come individuazione della totalità dei fattori determinanti l’accadere di questo fenomeno. In tal modo la causalità come rapporto necessario tra i fenomeni viene intesa come possibilità di risalire alla totalità dei fattori che hanno contribuito a produrre un dato fenomeno. Ora concepire la spiegazione causale come individuazione della totalità delle cause che determinano un dato fenomeno significa appunto considerare la causalità in termini metafisici.

    Leggi tutto
  • La confusione tra prospettiva evoluzionistica e prospettiva strutturale

    Con Staff su 9 Gennaio 2015
    0

    L’elemento centrale di tutta la costruzione weberiana è costituito dalla stretta complementarietà che egli postula sul piano metodologico tra storia e scienza sociale. Egli parla infatti sempre di scienze storico-sociali e da questo fatto derivano tutte le contraddizioni del suo pensiero volto a caratterizzare le scienze sociali in termini di conoscenza storica, cioè di orientamento verso l’individualità.

    Leggi tutto
  • La distinzione tra scienze storico-sociali e scienze naturali

    Con Staff su 10 Gennaio 2015
    0

    L’errore di Weber consiste nell’aver preteso di fondare, utilizzando concetti filosofici, una distinzione metodologica tra scienze sociali e scienze naturali. Weber comincia col chiedersi come sia possibile la spiegazione causale di un fatto individuale, dato che una descrizione anche della più piccola sezione di realtà non può mai essere pensata come esaustiva.

    Leggi tutto
  • La prospettiva di Max Weber

    Con Staff su 11 Gennaio 2015
    0

    L’elemento centrale del pensiero di Weber che sta alla base di queste errate interpretazioni teoriche è costituito dalla distinzione tra giudizi di valore e relazioni di valore.

    Leggi tutto
  • Impresa e mercato. I vincoli all’operare in Italia

    Con Staff su 1 Novembre 2015
    0

    L’analisi dei vincoli all’operare delle imprese è molto importante. Credo però che questo convegno debba fare non tanto un lavoro di analisi quanto di sintesi, nella quale i vincoli possano essere compiutamente esplicati in una dimensione teorica.

    Leggi tutto
  • Egemonia o pluralismo?

    Con Staff su 2 Gennaio 2016
    0

    Da che cosa sorge l’esigenza del pluralismo? Dal fatto che, allo stato attuale, non esistono criteri che consentano di stabilire in modo intersoggettivo un ordine tra gli interessi delle varie classi che competono per gestire il potere politico. L’unico criterio d’ordine finora accettato e istituzionalizzato è quello codificato nel metodo pluralistico.

    Leggi tutto
  • L’apporto delle scienze economiche e sociali alle politiche di sviluppo delle aree meridionali

    Con Staff su 1 Gennaio 2017
    0

    Intendo riallacciarmi al discorso della scarsa domanda di scienza del meridione, che certamente è centrale, ma che deve essere capito in modo, vorrei dire, più neutrale di quanto non avvenga normalmente. Chiarisco cosa intendo dire quando mi riferisco alla neutralità. A me sembra che ci sia un equivoco abbastanza grave, che sta alla base di molte incomprensioni e della incapacità di capire il senso del problema del Mezzogiorno; un equivoco fondato, sostanzialmente, sull’uso contiguo della prospettiva storica e della prospettiva scientifica nell’analisi dei problemi del meridione.

    Leggi tutto
  • Nota metodologica

    Con Staff su 1 Maggio 2017
    0

    L’analisi scientifica del comportamento costituisce, con riferimento alla generalizzazione dei risultati sperimentali acquisiti e alla incidenza di questi risultati sui modelli di organizzazione sociale, una meta non ancora raggiunta.

    Leggi tutto
  • Nota sulla punizione

    Con Staff su 2 Maggio 2017
    0

    L’analisi scientifica del comportamento ha approfondito anche il problema della punizione in modo rigoroso, sul piano sperimentale e teorico, estendendone lo studio ai processi educativi; queste analisi sono tanto importanti, quanto sconosciute a buona parte di giuristi, sociologi e psicologi.

    Leggi tutto
error: Protetto © Giulio Bolacchi